Crea sito
02
Feb

L’Argentum Nitricum è il nitrato di argento, un composto chimico costituito da un metallo pesante (quindi tossico) – l’argento – e da una sostanza caustica – il nitrato.
In dose massiva questo composto crea seri danni alle mucose degli occhi, all’apparato urogenitale, respiratorio, digerente e nervoso.
Il tipo “Argentum nitricum” è un soggetto magro (pur essendo molto goloso di dolci) e dall’andatura incerta e insicura.
A livello psichico è un ansioso, sopratutto in vista di un impegno importante quale un esame, una scadenza o un semplice incontro. Dorme male, nel senso che prima di riuscire ad addormentarsi fa fatica, si gira e rigira nel letto e non riesce a “liberare” la mente dalle sue paure e preoccupazioni; poi il risveglio è anticipato.
Va sempre di fretta, è smanioso ed è precipitoso in tutte le sue attività, sempre nel timore di non farcela o di non riuscire “in tempo” a portare a termine le sue faccende.
Numerose sono anche le fobie: ha paura del vuoto e delle altezze, dei luoghi troppo aperti o troppo chiusi, delle malattie, di mettersi in viaggio, della ressa e del mondo “esterno” in generale.
Non gli piace stare solo perchè la solitudine lo terrorizza (anche perchè teme di perdere l’autocontrollo e di cedere a certi suoi impulsi autolesivi) e cerca sempre la compagnia di qualcuno quando deve uscire di casa o deve affrontare un impegno.
Tutto questo malessere psicologico si traduce spesso in somatizzazioni.
A livello terapeutico l’Argentum Nitricum è un rimedio tipico della vita moderna dominata dallo stress e dall’ andare sempre di corsa.
Ha diverse indicazioni simili al Gelsemium: a livello psichico i due “tipi infatti hanno in comune l’ansia anticipatoria, però mentre il Gelsemium rimane apatico, quasi inerme, l’Argentum Nitricum, come abbiamo visto, reagisce con un comportamento agitato e smanioso.
L’Argentum Nitricum è indicato, secondo il principio fondamentale dell’omeopatia “il simile cura il simile”, per tutte quelle patologie che un’assunzione massiva di questo composto chimico induce nell’organismo e nella persona. Più in particolare quindi:
– astenia
– vertigini
– tremori
– cefalea caratterizzata da un senso di vertigine e di pressione agli occhi (come se fossero gonfi)
– stress e traumi emozionali
– diarrea di origine emotiva (con feci liquide e spesso verdastre) e gastroduodenite acuta con abbondanti eruttazioni e bruciore
– laringo-faringite con arrochimento e catarro di difficile esplulsione
– rinite pruriginosa
– lombalgia particolarmente manifesta al mattino
– dolori anginosi a seguito di forti emozioni
– congiuntivite con palpebre rosse e secrezione purulenta.
Tutti i suoi sintomi Argentum Nitricum peggiorano con il caldo, il lavoro intellettuale, l’assunzione di dolci, le mestruazioni, quando è coricati sul fianco destro e di notte. Migliorano invece con l’aria fresca, il freddo ed esercitando una certa pressione nel punto dolente.
Per approfondimenti sull’omeopatia in generale, le diluizioni e le modalità di utilizzo del prodotto clicca qui.

Commenti disabilitati su Argentum Nitricum
02
Feb

Il Natrum Muriaticum è il cloruro di sodio, comune sale marino proveniente dalle saline della penisola francese di Guèranda. Il sale, come è noto, è presente in tutti i tessuti, ma se assunto in dosi eccessive, ha un’azione fortemente destabilizzante su tutti gli organi e conseguenze particolarmente negative sul sangue, sulla pelle, sulle ossa e sul sistema neurologico.
Dal punto di vista morfologico il “tipo” Natrum Muriaticum si caratterizza, pur in presenza di un discreto appetito, per una estrema magrezza localizzata nella parte superiore del corpo, in contrasto con la parte inferiore normale e a volte anche robusta. E’ un soggetto pallido e anemico con la pelle del viso spesso grassa, quasi oleosa con tendenza all’acne; può avere capelli fragili, secchi e sottili con presenza di forfora; ha un’andatura incerta ed una postura scorretta, con le spalle ricurve e cadenti.

Nella condotta alimentare ha una spiccata predilezione per i cibi salati e tende ad abusare del sale che aggiunge, quasi a prescindere, ad ogni pietanza, per cui ha quindi quasi sempre sete e beve in maniera spropositata, anche di notte.

Le sue labbra tendono a seccarsi ed a screpolarsi e spesso presenta una caratteristica spaccatura in senso verticale al labbro inferiore; la lingua è sporca a ” carta geografica”.

Sotto il profilo mentale la caratteristica fondamentale del “tipo” Natrum Muriaticum è quella di “rimuginare”: quando ha un problema si isola da tutti, diventa taciturno, si intristisce e pensa e ripensa in continuazione a ciò che lo assilla, senza sentire il minimo bisogno o essere capace di confidarsi con qualcuno e di chiedere consiglio. D’altra parte, avere l’attenzione da parte degli altri, sentirsi fare domande personali, condividere con gli altri le proprie preoccupazioni, sentirsi banalmente consolare con frasi fatte e non sentite è quanto di più detestabile da parte di un “tipo” Natrum Muriaticum.

Al contrario, gli piace ascoltare gli altri e mantiene il massimo riserbo su quanto gli viene confidato.

Pur essendo in genere freddoloso, non sopporta il caldo, soprattutto se proviene da una fonte diretta (sole, termosifone, ecc.)

A livello terapeutico il Natrum Muriaticum si segnala soprattutto per:

– marcato dimagrimento, soprattutto a livello del viso e del collo, anche a seguito di una malattia debilitante

– allergie respiratorie a comparsa brusca con riniti, sinusiti e rinofaringiti con alternanza di catarro e di secchezza delle mucose

– emicrania oftalmica ricorrente

– raffreddore da fieno, sinusite

– allergia al sole

– manifestazioni epidermiche tipo eczema, herpes labiale, acne, verruche, orticaria, afta; sudorazione maleodorante alle mani, ai piedi e alle ascelle

– depressione nervosa

– dolori alla regione lombare

– dolore epigastrico con difficoltà digestive e eruttazioni acide

– blenorragia, mestruo anticipato e abbondante, leucorrea, metrorragia.

I sintomi Natrum Muriaticum migliorano all’aria aperta e con il riposo, peggiorano con il caldo, al sole, a metà mattina, dopo uno stress intellettuale e durante le mestruazioni.

Per approfondimenti sull’omeopatia in generale, le diluizioni e le modalità di utilizzo del prodotto clicca qui.

Commenti disabilitati su Natrum Muriaticum